“Colore e buonumore” – l’intervista a Grazia Belloni di Camomilla Milano

fieramilano, Rho
18-20.09.2021

News

“Colore e buonumore” – l’intervista a Grazia Belloni di Camomilla Milano

Forse non è cambiato molto da quando è nato il marchio Camomilla Milano: oggi, come nel 1983, l’Italia deve affrontare un’importante crisi. Grazia Belloni, fondatrice del noto marchio milanese, ancora una volta punta al colore, alla voglia di tornare a sorridere. La collezione è colorata, giocosa, un’importante carica ironica che può trasformarsi nel motore principale per superare gli effetti del lockdown.

 

 

Iniziamo dal lockdown: come lo avete affrontato? Il business ne ha risentito e/o è stato un momento di raccolta e riflessione per preparare la ripartenza.

 

All’inizio, penso come tutti, eravamo molto spaventati, poi ci siamo tirati su le maniche e abbiamo iniziato ad immaginare le nuove collezioni per Primavera Estate 2021. Tra lockdown e smart working, è stato un bel banco di prova.

 

 

Avete pensato a nuovi prodotti?

 

Camomilla Milano pensa da sempre a prodotti utili ma che ti coccolano, e ti possano strappare un sorriso. Troverete uno specchietto a forma di balena, una pochette con la faccina di donna, una borsa mare con stuoia inclusa.

 

 

Cosa vi aspettate da questo Settembre 2020?

 

Siamo fiduciosi: le vendite della stagione estiva sono partite in ritardo ma percepisco dai clienti un risultato migliore rispetto le aspettative.

 

 

Quali sono i prodotti carry over?

 

Le nostre pochette e i nostri beauty vengono sempre vestiti di nuovi colori e nuovo stile: per le consumatrici sono una certezza.



Una tendenza forte che vedremo nel prossimo autunno inverno?

 

Credo che avremo voglia di colore, tanto colore, perché fa bene all’umore.