Visioni, trend e mercato protagonisti dei digital talks di HOMI Fashion&Jewels Exhibition

fieramilano, Rho
18-20.09.2021

News

Visioni, trend e mercato protagonisti dei digital talks di HOMI Fashion&Jewels Exhibition

Con il Webinar “Slow Renaissance e Inner Identity: scenari futuri di tendenza per l’accessorio ed il gioiello moda”  andato in scena lo scorso 26 novembre , è partito il nuovo percorso di formazione di HOMI Fashion&Jewels Exhibition, realizzato con Fiera Milano Media – Business International, che accompagnerà, tutta la community di riferimento della manifestazione, fino ai prossimi appuntamenti fisici di Marzo e Settembre 2021.

 

Nell’ottica di una trasformazione phigital degli eventi fieristici, che unisca appunto fisico e digitale,  HOMI Fashion&Jewels Exhibition si propone , con la realizzazione di questi digital talk,  di  per ampliare e continuare l’esperienza dei giorni di manifestazioni, creando momenti di confronto, dove condividere esperienze, storie, visioni e orientamenti di mercato, affrontare i temi principali del settore, proporre novità e anticipare nuovi trends.

 

In questo primo appuntamento sono state illustrate linee guida del settore da seguire nei prossimi mesi, futuri scenari nell’ambito dell’accessorio e del gioiello moda, in termini estetici, formali, materici e di innovazione, grazie ai dati emersi dall’analisi e dalla ricerca realizzata in collaborazione con il Politecnico di Milano.  Un dibattitto molto interessante , con ospiti, professionisti ed esperti del settore quali Susanna Testa, Ricercatore, Dipartimento di Design del Politecnico di Milano; Beatrice Rossato, PhD Candidate, Dipartimento di Design del Politecnico di Milano; Paola Coti, Fondatore e Direttore Creativo di Aonie, Simona Scala, Creative director di Ornella Bijoux, moderati da Alba Cappellieri, Professore Ordinario del  Dipartimento di Design Politecnico di Milano, nonché coordinatrice della ricerca , che ci rivela:     

 

 «L’abilità peninsulare risiede nel fare ma anche nel saper fare, nel tenere insieme mani e tecnologia, nell’affrontare con la medesima abilità gioielli per la moda o per l’alta gioielleria, micro imprese e grandi aziende. Proprio partendo da un contesto così eterogeneo è impossibile pensare a un’unica linea guida per il settore. Per questo, dalla nostra ricerca per HOMI Fashion&Jewels sono emerse due principali direzioni future - Slow Renaissance e Inner Identity - dalle quali si diramano otto microtrend che hanno lo scopo di tracciare linee guida estetiche, formali, materiche e produttive più definite. Slow Renaissance che racconta di una rinascita come illuminazione progressiva e conseguente alle tenebre della crisi. Arti, scienza e cultura rifioriscono grazie a un ritorno al classicismo, un richiamo all’originario, al naturale. Una risposta a un periodo di buio che indaga le risorse dell’individuo, del digitale e dell’invisibile con l’obiettivo di riappropriarsi del tempo perduto attraverso le piccole gioie quotidiane. Inner Identity è, invece, una risposta più introversa alla crisi. Fughe irrazionali e comportamenti illogici come reazione alla crisi e a un declino annunciato. Abitudini e stili di vita si trasformano in un mondo parallelo distorto e silenzioso, spaventoso, da fronteggiare con comportamenti autarchici per risentire il meno possibile del bisogno del mondo o con nuovi manufatti apotropaici per resistere all’incertezza del contemporaneo».