Tutte le potenzialità del mercato greco

fieramilano, Rho
18-20.09.2021

News

Tutte le potenzialità del mercato greco

Prospettive di scenario e opportunità di business: una riflessione ricca di spunti grazie al webinar organizzato da HOMI Fashion&Jewels 

Grecia ed Italia sono da sempre due Paesi molto vicini tanto che intrattengono eccellenti relazioni bilaterali, favorite da un’antica e profonda amicizia cementata non solo dalla vicinanza geografica, ma anche da una cultura e da un’identità marcatamente mediterranee che hanno sempre fatto la differenza.

 

Non solo. Anche per quanto riguarda l’economia i due mercati sono legati da una relazione feconda che ha fatto sì che nel tempo l’Italia fosse il primo mercato per l’export greco e il terzo per le importazioni elleniche, senza dimenticare come il paese del tricolore si sia sempre distinto per gli investimenti economici in Grecia.

 

Le ragioni della presenza dell’Italia in Grecia e viceversa, al di là di quelle di prossimità territoriale, sono da ricercare nel ruolo di primo piano e nell’attrattiva che i prodotti di entrambi i Paesi continuano ad avere anche e soprattutto in un momento difficile come quello attuale.

 

Ma le prospettive di scenario risultano più che positive e su queste si è soffermata l’indagine portata avanti dal webinar organizzato da HOMI Fashion&Jewels, “Gioiello e Accessorio Moda: Trend P/E 2021 e focus sull’area mediterranea”, dedicato ad approfondire gli aspetti di uno dei principali interlocutori commerciali dell’Italia anche per quanto riguarda il segmento degli accessori moda e dei bijoux.

 

Il punto di partenza di una riflessione ricca di spunti è inoppugnabile: numeri alla mano, se la penisola ellenica esporta nel nostro Paese circa 8 milioni di euro l’anno in gioielli e accessori moda, i dati indicano una crescita prevista di un +5% nei prossimi 4 anni. Un trend positivo e costante che vale anche a parti inverse, con il flusso di importazioni italiane verso la Grecia che segna lo stesso passo, con un tasso di crescita annua previsto intorno al 5-6%.

 

Del resto la creatività non conosce crisi, da una parte come dall’altra del mediterraneo. E se sempre di più i designer greci sono apprezzati e si sono conquistati un posto al sole anche in Italia, la passione per il prodotto Made in Italy in Grecia non ha subito arresti di sorta.

 

Una caratteristica chiave e che deve essere necessariamente coltivata per continuare a essere opportunità di business per entrambi i Paesi in un invito che HOMI Fashion&Jewels interpreta alla perfezione facendosi, ancora una volta, vetrina privilegiata di una visione internazionale – grazie alla presenza di aziende dei Paesi più diversi – e strategica, data la concomitanza con altri appuntamenti fieristici.