Intervista a Susana Teixeria – designer e co-founder della "Collectiva Joalharia de autor"

fieramilano, Rho
18-20.09.2021

News

Intervista a Susana Teixeria – designer e co-founder della "Collectiva Joalharia de autor"

COLLECTIVA JOALHARIA DE AUTOR è una piattaforma indipendente con l’obiettivo di promuovere il lavoro di designer e marchi portoghesi emergenti. Le collezioni proposte, legate all’universo femminile, sono caratterizzate da identità, contemporaneità ed esclusività. Si tratta di edizioni limitate e pezzi unici, presentati sia attraverso eventi fisici che virtuali.

COLLECTIVA JOALHARIA DE AUTOR è nata nel 2017 da un gruppo di donne per dare la voce proprio alle donne e alla loro creatività. Siamo in Portogallo e precisamente nella città di Porto, in un contesto nel quale l’arte orafa è tradizionalmente legata all’artigianalità maschile e all’oreficeria “pura” con lavorazioni molto preziose che possono arrivare a 19 carati.

 

“Collectiva, nasce come gruppo fisso di lavoro costituito da donne portoghesi, con percorsi di formazione diversi ma con una caratteristica in comune: l’amore per il gioiello contemporaneo di design. – spiega Susana Teixeira designer e co-founder di Collectiva - Negli ultimi tempi, Collectiva Joalharia de Autor è diventato anche COLLECTIVA MEETING un evento annuale con l’ambizione di unire designer portoghesi e internazionali in un’occasione di promozione per i nuovi talenti e per le creazioni gioiello più innovative”.

 

Un gruppo vuole rendere accessibile il gioiello contemporaneo presentando collezioni dal design interessante, ma con una fascia di prezzo accessibile.

 

“Le collezioni di Collectiva sono una via di mezzo tra l’esclusività del gioiello contemporaneo ‘da galleria’ e la vocazione fashion del bijou. – prosegue Susana - Ogni designer sviluppa la sua collezione in modo indipendente. I pezzi devono avere un ‘concetto di fondo’ un’identità, ma allo stesso tempo  rispondere alle esigenze di ‘portabilità’ e ‘vestibilità’.”

 

I designers di Collectiva puntano a creare il “pezzo unico”.  Il loro obiettivo è realizzare collezioni riproducibili in numero limitato. Per questo è necessario che la collezione ideata, pur avendo alto contenuto di design, sia “fruibile” e “leggera”: fondamentale diventa la scelta dei materiali per la sua realizzazione.

 

“I materiali utilizzati per la realizzazione delle collezioni sono molto vari: dall’argento alla carta e alla ceramica, dai materiali organici (es. rami o altri vegetali) all’acciaio, dai tessuti alle pietre naturali” – spiega ancora Susana. Collectiva nasce come galleria fisica permanente nel cuore della città di Porto: “Per noi è fondamentale il rapporto fisico con il pubblico che deve poter apprezzare personalmente le creazioni, con la possibilità di toccare e provare la collezione stessa. Un gioiello si compra “toccando” e apprezzando con mano il lavoro, sia creativo che artigianale, del designer”.

 

Negli ultimi tempi, anche a seguito dell’emergenza sanitaria, è stato necessario pensare ad un’evoluzione della galleria fisica. “Collectiva è diventata un portale on line di presentazione delle collezioni e delle novità delle designer aderenti. La combinazione ottimale è quindi galleria fisica e sito on line” Conclude Susana.