Intervista a Maria Elena Capelli – autrice e curatrice del blog TUTTEPAZZEPERIBIJOUX

fieramilano, Rho
18-20.09.2021

News

Intervista a Maria Elena Capelli – autrice e curatrice del blog TUTTEPAZZEPERIBIJOUX

Un blog molto particolare che è un progetto di cool hunting, una finestra aperta sul mondo del gioiello e del bijou d’emozione, ma che è anche osservatorio di stile e di ispirazione. 

Abbiamo intervistato Maria Elena Capelli che quasi dieci anni fa ha creato Tuttepazzeperibijoux e che è dal 2016 è design curator all’interno di HOMI Fashion&Jewels Exhibition dello spazio omonimo completamente dedicato al dedicato al bijou e al gioiello di ricerca.

Tuttepazzeperibijoux nasce quasi dieci anni fa dalla passione di Maria Elena Capelli per gioielli e bijoux unici e originali dove il dettaglio, la ricerca e la qualità e selezione dei materiali impiegati sono la priorità ed è  proprio sulla base di questi parametri che il blog presenta con successo le sue storie e i suoi brand.

 

Racconti e proposte lontane dalla grande distribuzione e dall’omologazione che sono il frutto di una continua attività di ricerca e di cool hunting che vede Maria Elena impegnata anche in un’attività di consulenza e supporto verso i retailer, che in questo recente periodo ha purtroppo segnato un rallentamento.

 

“In questo recente e lungo periodo di incertezza i negozi sono stati molto cauti negli acquisti, se non addirittura fermi. Però poi, ci si è resi conto che l’emergenza non sarebbe finita presto e tutti avremmo dovremo affrontare una nuova normalità, e c’ è stata una reazione.  Molti retailer, ma anche aziende, hanno deciso di proporre un prodotto più “facile” e quindi più “vendibile”, ci racconta Maria Elena.  La situazione pandemica ha infatti anche accelerato alcuni cambiamenti che già si rilevavano, come quello che vede il bijou sempre più presente nel mondo della gioielleria.

 

Oltre a questo la crisi pandemica ci ha dimostrato – continua Maria Elena – un aspetto molto importante, ovvero l’importanza dell’artigianalità italiana che sempre più rappresenta una risorsa e non una semplice alternativa, un valore al quale attingere, anche per poter superare questa grande crisi.

 

Anche il mio lavoro di cool hunting è ovviamente stato più faticoso. Privilegiare nuove proposte, nuovi talenti e tendenze in questo periodo è stato davvero una bella sfida.  Il digitale infatti ci può accompagnare, avvicinare e facilitare verso alcune situazioni, ma poi rimane fondamentale poter valutare di persona le qualità e le caratteristiche di un prodotto, soprattutto quando si parla di collezioni di ricerca.

 

Molti retailer hanno sofferto molto della mancanza di fiere e per questo sono anche aumentate le richieste di consulenza. In questo particolare momento posso affermare che gli early adopter sono diventati proprio i consumatori. Si è un po' capovolto il paradigma, ovvero sempre più spesso sono gli acquirenti che influenzano il negoziante, con le loro richieste, forse anche perché sono clienti che sono sempre più informati.”

 

 

 

UNO SGUARDO AI TREND ESTIVI  

 

“C’è davvero molta voglia di evadere per questo la proposta estiva guarda verso gioielli che ci facciano anche un po' sognare, che ci trasmettano voglia di giocare, di divertirci, di sorridere, di farci stare bene. E questo si traduce con colore, tanto colore e forme ispirate alla natura e alla flora (che tanto ci sono mancate in questi mesi) , come per esempio le sempre romantiche farfalle e i fiori,  che ritroveremo  molto nelle collezioni estive.

 

Molto presenti però anche le creazioni che raccontano, racchiudono o sono portatrici di simboli, piccole storie, sensazioni , stati d’animo :   il gioiello-messaggio, che in questi recenti mesi ha davvero avuto un riscontro molto positivo, sarà ancora protagonista dei prossimi mesi, insieme ad una tipologia di gioiello più comodo e molto portabile. Si perché , dopo tanto tempo passato in casa , esiste una rinnovata attenzione alla minimal jewellery , ovvero un gioiello “facile da portare “, del quale  io sono una grande sostenitrice.

 

 

 

TUTTEPAZZEPERIBIJOUX , spazio di ricerca 

 

Il supporto di Tuttepazzeperibijoux può fare una significativa differenza perché è in grado di dare un aiuto concreto ai retailers , orientandoli e guidandoli verso la scelta del prodotto più idoneo per la propria clientela. Questo avverrà in particolare all’interno dello spazio di TUTTEPAZZEPERBIJOUX a HOMI Fashion&Jewels Exhibition dove si potranno trovare appunto prodotti già “testati” sul mercato , quei prodotti che Maria Elena citava prima.

 

“Oltre a queste caratteristiche- prosegue Maria Elena- la mia proposta segue sempre criteri di ricerca e di bellezza, intesi come parametri oggettivi dai quali – soprattutto nella moda nel gioielli e nel bijou- non si può prescindere. E con questo mi riferisco a canoni di estetica, di bello , di ben realizzato , di proporzioni, senza dimenticare naturalmente  l’ artigianalità, a 360 gradi.

 

Le creazioni di TUTTEPAZZEPERBIJOUX si distinguono infatti, sempre per il loro fatto mano , per un’artigianalità che non riguarda solo la sfera dell’assemblaggio, ma in toto tutta la produzione, il che implica anche  un’ attenzione  molto rigorosa nella scelta e nell’impiego dei materiali utilizzati.

 

A Settembre l’area sarà molto vitale, bella e ricca di nuove proposte. Si troveranno soluzioni, prodotti e anche anticipi di tendenze,  il che significa non tanto trovare solo ciò che è “di moda” ma delle indicazioni personalizzate che ci aiutino a scegliere quello che ci piace e che più ci sta bene , perché questo significa davvero essere di moda , perché  siamo noi a fare la moda, la moda siamo noi ! "