Foulard, accessorio versatile e genderless

fieramilano, Rho
18-20.09.2021

News

Foulard, accessorio versatile e genderless

L’accessorio più versatile che si può avere nel cassetto, che esprime la propria personalità non solo per il tema scelto quanto per la modalità di utilizzo. Il foulard, grazie a come viene annodato, può diventare un copricapo, un choker o un bracciale, una cintura o un charm da legare alla catena della borsa. Il drappo di tessuto, solitamente di seta, lino o lana, metterà alla prova la creatività, pronta ad essere solleticata da figure iconoclaste come la Regina Elisabetta, Jackie Kennedy Onassis o Lenny Kravitz.

 

Tutte queste sono infatti immagini di tendenza ma anche useful: si passa da un look romantico che fa eco al fazzoletto annodato in testa delle dive di Hollywood ai turbanti esotici o durag portati con ampi orecchini a cerchio, al triangolo costruito a bandana per un tocco più underground. Non manca il riferimento alla moda anni 70, là dove lo styling gioca con il foulard facendolo diventare fascia, top o micro gonna a seconda dell’occasione.

 

L’accessorio però diventa dirompente nel look quando viene sfoggiato a mò di Babushka, termine russo che si riferisce alle donne più mature: il drappo 90x90, solitamente in svariate stampe vivaci, viene così annodato sotto al collo da lei ma anche da lui, diventando un fashion item genderless visto sul red carpet.

 

I foulard li potete trovare da:

Mya Accessories, Chakra, Camomilla Milano